Autopsia di un poeta

Cosa accadrebbe se un poeta morisse senza aver detto tutto ciò che doveva dire a questo mondo? Dove finirebbero le sue parole? Chi potrebbe ascoltare il suo messaggio? Ogni artista è un prescelto, ma, se fosse impossibilitato a finire la propria missione, non sarebbe forse stato uno spreco per tutto il lavoro fatto?Le parole inespresse le ritroviamo custodite, secondo l’autore, esattamente nel luogo dove nascono.È così che nel cuore si parla d’amore, nel fegato di rabbia; tutte emozioni che ognuno di noi prova, e che un poeta lascia per chi ha spazio nei diversi organi per accoglierle e farle proprie.

Raccolta di Corrago Fago Golfarelli